domenica , 22 Settembre 2019
Home / Pallapugno / Serie A / Viaggio nella serie A 2019, Paolo Vacchetto
Paolo Vacchetto

Viaggio nella serie A 2019, Paolo Vacchetto

Paolo Vacchetto resta il capitano della formazione di Spigno Monferrato. La società gialloverde ha confermato in pratica tutto il blocco dello scorso campionato. «Sì, con me sono rimasti Giampaolo, Bolla e il dt Alberto Bellanti: l’unico nuovo arrivo è quello di Rivetti, ma abbiamo giocato spesso insieme. Un bel gruppo, adesso cercheremo di fare qualcosa in più».

Già, cosa ti è mancato?
«Nella seconda parte dei play off eravamo la squadra più in forma. Poi mi è mancato qualcosa. Direi la giusta cattiveria agonistica, ma anche dalle sconfitte arrivano le esperienze giuste per fare meglio. Certe caratteristiche o le hai dentro o ci vuole tempo per costruirle. E non è così facile. Ed anche questione di dettagli, una combinazione vincente di tanti fattori. Detto questo sto lavorando su questo aspetto per provare a fare un ulteriore salto di qualità».

Quindi obiettivi?
«A scalare, direi. Partiamo per entrare nei play off, poi punteremo alle semifinali. E poi se arriviamo in finale, vincere».

La preparazione?
«Sempre con lo studio di Michele Gandolfo: non abbiamo cambiato molto, ma dopo un anno ci conosciamo meglio, lui sa le mie esigenze, io il suo metodo di lavoro. Di sicuro faremo qualche passo per alzare di più il livello».

Anche il fatto di non aver cambiato molto è un valore aggiunto.
«In teoria sì. L’intesa dopo un anno non può che migliorare. Miky e Lorenzo sono giocatori di grande spessore e abbiamo creato un bel gruppo in campo e fuori. Lo stesso discorso vale per Alberto: è un dt molto attento in tutto, ma anche una grande persona. Il mix giusto insomma c’è, adesso non vediamo l’ora di tornare in campo».

Vedi anche

Serie A Banca d’Alba-Moscone, Marchisio Nocciole Egea Cortemilia in semifinale

Cristian Gatto festeggia il Balun d’or con la semifinale. Più facile del previsto la vittoria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.