mercoledì , 20 febbraio 2019
Home / Pallapugno / Serie B / Viaggio nella serie B 2019, Daniel Giordano

Viaggio nella serie B 2019, Daniel Giordano

Un altro battitore sceso dalla A alla B è Daniel Giordano: dopo aver ottenuto i play-off nell’ultimo campionato, ecc la scelta di difendere i colori giallorossi della Taggese nel 2019. «La A è competitiva, troppo dura per chi come me deve lavorare: alla fine non ce la facevo a conciliare tutto».

Parti da favorito…
«La società è ambiziosa ed è giusto che sia così. Sono giovani e hanno le idee chiare. Le motivazioni non mancano, sappiamo le nostre potenzialità, ma sarà il campo a dirlo. Non lo dico solo io, ma la B non è una passeggiata, anzi. Cercheremo prima di arrivare nelle prime quattro…».

Se arrivi in A ci torni?
«Chi lo sa? Prima pensiamo a giocare, a questo campionato».

Parliamo di Taggia.
«C’è grande entusiasmo. Adesso tocca a me far bene davanti a chi ci verrà a vedere. Lo sferisterio lo conosco abbastanza bene, la rete è simile a quella di Dolcedo, dovrò invece abituarmi alle condizioni meteo, soprattutto di giorno, l’aria di solito non manca».

Preparazione?
«Ormai è il quinto anno che mi segue Davide Iberto. L’allenamento fa parte integrante della mia vita, anche se spesso non è il massimo quando inizi in palestra dopo una giornata di lavoro. Ma alla fine mi piace ed è un sacrificio che faccio volentieri. Curando soprattutto l’aspetto della prevenzione, ormai non sono più giovanissimo… Ecco un obiettivo della prossima stagione è quello di stare bene».

La squadra?
«Giovani e con tanta voglia di fare bene. Luca Molli lo conosco molto bene, ci siamo allenati insieme l’anno scorso: è partito come centrale, ma alla fine ha giocato spesso da battitore. In mezzo al campo è un ottimo colpitore e sono sicuro che dovremo subito la quadra in campo. Sulla linea dei terzini Novaro e Bonavia: hanno esperienza, sono molto contento di averli in squadra, il loro lo sanno fare».

Vedi anche

Serie B, ecco il calendario

Pronto il calendario della prima fase della Serie B. Undici le formazioni al via del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.