domenica , 22 Settembre 2019
Home / Pallapugno / Serie A / Viaggio nella serie A 2019, Gilberto Torino
Gilberto Torino

Viaggio nella serie A 2019, Gilberto Torino

Il secondo debuttante nella serie A 2019 è Gilberto Torino, secondo nell’ultimo campionato in B. «Volevo buttarmi, credo che sia l’anno giusto dopo due stagioni in B. Non ho trovato subito una sistemazione in A, pensavo che ci fosse più attenzione per i finalisti di B, ma alla fine è arrivata la chiamata da Santo Stefano Belbo: sono contento, cercherò di essere pronto nonostante le difficoltà di questo campionato».

Già, cosa temi di più?
«Tutto, ci sarà solo da imparare. In B i palloni che credi aver ‘fatto’ sono sicuro che invece mi torneranno indietro, anche più insidiosi…».

Hai cambiato qualcosa nella preparazione?
«Grandi cambiamenti non ci sono stati: continua a seguirmi Alberto Bonelli. In questi anni abbiamo portato avanti un bel piano di lavoro, dovremo solo alzare un po’ di più l’asticella».

Un po’ tutto nuovo.
«Vero. Campo, squadra, direttore tecnico. Io sono al debutto come battitore in A in uno sferisterio per me quasi sconosciuto. Per Marco Fenoglio è in pratica il debutto come centrale (in quel ruolo aveva giocato giovanissimo in A proprio a Santo Stefano Belbo, ndr), lo stesso vale per Flavio Dotta in panchina».

Con Dotta cosa vi siete detti?
«L’ho visto molto motivato, pronto a calarsi nel ruolo di mister. Sarà fondamentale per me, ha un sacco di esperienza ed io ho un sacco di cose da conoscere».

La squadra?
«Fenoglio ha recuperato dall’infortunio, si sta allenando con attenzione ed è pronto per questa nuova sfida. Come terzini Cocino e Piva Francone, in A loro ci sono già stati. L’obiettivo è di fare bella figura».

Il campo?
«A Santo Stefano Belbo ho giocato nelle giovanili, una volta al posto di Raviola, ma non posso dire di conoscerlo bene. Non è facile, ma non vedo l’ora di iniziare, provare le battute, trovare le misure, per poter contare almeno sul fattore campo».

Vedi anche

Serie A Banca d’Alba-Moscone, Marchisio Nocciole Egea Cortemilia in semifinale

Cristian Gatto festeggia il Balun d’or con la semifinale. Più facile del previsto la vittoria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.