lunedì , 20 Gennaio 2020
Home / Pallapugno / Serie A / Le novità della serie A 2020, Gianni Barbero

Le novità della serie A 2020, Gianni Barbero

Gianni Barbero non ha bisogno di presentazioni nel mondo del balon: sponsor, ma con la voglia di fare qualcosa sul campo. «Ero dirigente a Spigno, lo sono stato per quattro anni, poi Domenico Adriano, che è un amico, mi ha chiesto di entrare nella Virtus Langhe come direttore sportivo. Ho subito detto sì».

In pratica cosa farai?
«Il ruolo classico del direttore sportivo, il trait d’union tra la squadra e la dirigenza. L’ho fatto per tanti anni nel calcio, per esempio nell’Albese, l’ho fatto anche nella pallapugno, sempre ad Alba nella stagione che Massimo Vacchetto ha vinto tutto».

Da Spigno a Dogliani, ancora con Paolo Vacchetto.
«Credo che Paolo possa arrivare ai massimi livelli, ben più della Coppa Italia dell’ultima stagione».

E la nuova Virtus?
«Burdizzo ha dimostrato subito che può adattarsi al ruolo di centrale: lo vedo bene come una spalla classica, un po’ ‘vecchia maniera’. Su Boetti credo molto: in fondo è stato il mio primo ‘acquisto’. Ma anche Drago sarà una bella sorpresa. Insomma sono fiducioso».

Vedi anche

I volti nuovi della serie A 2020, Marco Parussa

Anche lui un volto nuovo non è. Anzi è rimasto fermo solo un anno: nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.