martedì , 1 Dicembre 2020

Cosa farà la Pro Spigno?

E la Pro Spigno? Cosa farà la società del presidente Traversa? È stata a un passo dall’ingaggio della squadra di Campagno – anche grazie alla disponibilità dell’Araldica come main sponsor – poi l’accordo è sfumato. «Stiamo valutando la situazione – spiega il dirigente spignese Paolo Decerchi – abbiamo tempo sino al 30 novembre per decidere il da farsi, ma l’obiettivo è quello di mantenere il nostro diritto, senza alcun ricatto o polemica».
Ma chi potrebbe arrivare? Battitori ‘liberi’ non ce sono, almeno della serie A 2020 (o meglio della Superlega), potrebbe decidere di puntare su qualche capitano di B? E il resto della squadra? Giocatori che non si sono ancora accasati o che hanno deciso di prendersi un anno sabbatico certamente ci sono; ipotesi le nostre, vedremo nelle prossime settimane le mosse della Pro Spigno.

Vedi anche

Live – La finale della Superlega Fipap Acqua San Bernardo-Banca d’Alba

FINALE TROFEO ACQUA SAN BERNARDO – BANCA D'ALBA Pubblicato da LoSferisterio su Sabato 17 ottobre …

Un commento

  1. Io non so cosa fara la Pro Spigno ma penso di mettere in evidenza perche si trova in questa situazione . La PRO SPIGNO ha diritto alla serie A poi e successo che un gruppo di giocatori si sono arrogati il diritto di formare una nuova societa seppur blasonata come L’ALBESE premetto che non ho assolutamente nulla contro l’albese ma penso che i giocatori devono fare i giocatori e non i dirigenti. Detto questo vorrei invitare la federazione a pensare bene al ripescaggio di una societa se non ci sono altre societa che vogliono fare la serie A ben vengano ma se qualcuno non si vuole mettersi d,accordo con un’altra societa perche tutto questo e stato deciso da un gruppo di giocatori questo non va bene se passa nuovamente questo principio torniamo indietro di un decennio.Le societa sono gia in difficolta e se lasciamo passare questa furbata da parte di qualcuno le societa piu piccole non conteranno piu niente .In questo momento il pallone elastico viene giocato sopratutto nella provincia di CUNEO salvo qualcosa a IMPERIA e ancora un po nella provincia di SAVONA volete eliminare ALESSANDRIA fate pure poi eliminerete SAVONA poi tra breve tocchera a IMPERIA e questo che qualcuno vuole per il bene del pallone elastico.Sono stato nel consiglio federale circa 40 anni fa e gia dicevo che se non si mettono delle regole precise e poi non si cambiano piu prima o poi succedono pasticci come questi le regole ci sono bisogna farle rispettere non e possibile che una societa se ne stia fuori 2/3 anni e poi venga ripescata in serie A tutte le societa devono avere gli stessi diritti se volete il bene della PALLAPUGNO .Quando vedo scritto il team di CAMPAGNO ha deciso ALBA sara la societa che giocheremo,
    penso non siano sue parole ma credo farebbe bene a chi a pronunciato queste parole starsene un anno a casa a meditare i giocatori passano ma se passano le societa specialmente quelle gia in difficolta queste non si riprendono piu

    chiedo scusa a tutti per questo mio sfogo ma io sono stato una vita nella pallapugno e queste cose fanno veramente male a chi come me a vissuto con questo sport.

    tutto questo e un mio pensiero personale che e estraneo alla societa di cui faccio parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.