mercoledì , 13 Gennaio 2021

Come saranno i campionati della prossima stagione?

Come saranno i campionati della prossima stagione? Lo sapremo ufficialmente solo a fine mese: alle ore 12 del 30 novembre, infatti scadrà il termine per le pre-iscrizioni per i campionati di serie A, B, C1, ovviamente per le società che avevano il diritto a partecipare nella stagione 2020, altrimenti non avranno più il titolo sportivo e potranno ripartire dalla C2.
Nella massima serie non dovrebbero esserci novità con le dieci società, quella della Superlega per intenderci, pronte anche per la A del 2021.
Anche perché ci sono stati tanti cambiamenti, annunciati direttamente dai giocatori a fine partita.
Proviamo allora a riassumerli. A Canale non ci sarà più Campagno e tutta la squadra di quest’anno. Hanno deciso di continuare insieme anche nel 2021, nonostante ci fossero state tante richieste per i singoli giocatori, e una destinazione potrebbe essere quella di Spigno Monferrato: al momento la situazione è, però, ancora in stallo.
Alla Canalese, invece rientra da Spigno Marco Battaglino: con lui Milosiev, Busca e Cavagnero.
Altro scambio tra battitori tra Cortemilia e Castagnole delle Lanze: Massimo Vacchetto (con il centrale Giordano) approdano a Cortemilia dove arriva anche Cocino dall’Augusto Manzo, mentre Cristian Gatto (con il fratello Federico, terzino al muro) si trasferiscono a Castagnole delle Lanze dove il centrale sarà Giampaolo, mentre in panchina Claudio Gatto potrebbe essere affiancato da Paolo Voglino.
Novità a Cuneo: in panchina non ci sarà più Giuliano Bellanti, al suo posto Paolo Danna; nel ruolo di centrale Leonardo Curetti rientra al San Biagio e dal San Biaggio arriva il giovane Benso. Oscar Giribaldi va a Mondovì, spalla di Gilberto Torino della Merlese che sulla linea dei terzini porta Mattiauda a fianco di Lingua. A Santo Stefano Belbo – dove Giulia Cocino è la nuova presidente – si va verso la conferma di Gatti e Riella con l’arrivo di Prandi come terzino e Alberto Bellanti come direttore tecnico. Infine, squadre confermate a Dogliani, San Benedetto Belbo e Dolcedo.

Vedi anche

«Con la Superlega non abbiamo bloccato la pallapugno»

La Superlega è andata in archivio. Un torneo, non un campionato, ma che comunque ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.