Home / In risalto / I numeri di Mario/21

I numeri di Mario/21

599
Si sono fermate a 599 le presenze da battitore in serie A di Roberto Corino, se come sembra, il prossimo anno giocherà nel ruolo di spalla. Chiude con una media vittorie del 63%.

7108
Dopo 7108 partite giocate in serie A dal 1951 ad oggi, è 11 a 5,55 la media del risultato. La media più alta nel campionato 1951 11 a 6,31, la più bassa nel 1959 11 a 4,82, campionato che registrò ben 10 11-0 in 63 partite. Solo in altri tre campionati la media del risultato è stata sotto i 5 giochi: nel 1952 4,83, nel 1965 4,86, nel 1999 4,9. In 9 campionati la media ha superato i 6 giochi: 1954 6,26; 1970 6,04; 1976 6,11; 1979 6,14; 1983 6,08; 1987 6,02; 1992 6,13 e 2008 6,08. In questo campionato dopo 136 partite la media risultato per partita è 11 a 5.

2
I battitori in campo quest’anno che non hanno mai usufruito di metri di vantaggio in battuta: sono Bruno Campagno e Massimo Vacchetto. Nel corso dei vari campionati anche Giuliano Bellanti, Massimo Berruti, Felice Bertola, Riccardo Molinari e Alberto Sciorella non hanno mai beneficiato dei vantaggi in battuta. Va ricordato che questi giocatori hanno tutti scritto il proprio nome nell’albo d’oro della serie A.

100/110
Mediamente le battute in una partita di pallapugno per battitore. 250/300 le volte che ogni formazione colpisce il pallone. 60/65% i colpi del battitore, 25/30% sono quelli della spalla, il restante 10/15% di colpi se lo dividono i terzini. Interviene di più il terzino al muro. Gli interventi dei terzini che sono chiamati in causa in maniera saltuaria risultano però determinanti nell’arco della partita, così come i loro suggerimenti al capitano sul tipo di traiettoria che assume la palla giocata dalla formazione avversaria.
In una partita di circa due ore il tempo effettivo di gioco si riduce a 35/40 minuti. Quando la partita raggiunge le tre ore di gioco siamo intorno ai 50/55 minuti di gioco effettivo, raramente si raggiunge l’ora di tempo effettivo. Ciò non toglie che il dispendio di energie da parte dei giocatori sia notevole.

Vedi anche

Serie A Trofeo Araldica, chiusa la regular season. Tutti in campo nel ricordo di Alessandro Bessone

La serie A ha salutato Alessandro Bessone. Su tutti i cinque i campi, un minuto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.