martedì , 17 Settembre 2019
Home / Pallapugno leggera / Cavrianese, la pallapugno leggera oltre il tamburello. Con il pass per le finali del Trofeo Coni

Cavrianese, la pallapugno leggera oltre il tamburello. Con il pass per le finali del Trofeo Coni

La Cavrianese è una grande realtà del tamburello: lo società mantovana del presidente Oscar Tondini, partecipa al massimo campionato del ‘libero’ sia al maschile che al femminile; a livello giovanile può contare su un vivaio di 70 ragazzi e ragazzi per un totale di 21 squadre. E adesso ha scoperto la pallapugno leggera, vincendo la finale regionale lombarda del Trofeo Coni, staccando così il pass per Isola Capo Rizzuto. In campo sono scesi Riccardo Ferlenga, Andrea e Maicol Battaglioli, Sofia e Giada Beatini e Penelope Franzoni. A guidare la squadra Stefano Anversa che è anche responsabile del settore giovanile: «Il pallone dalla pallapugno leggera lo conosciamo bene perché è quello che utilizziamo per il nostro gioco di strada, la balina o sciapetta. Si gioca da noi a Cavriana ma anche a Goito, spesso con una rete a metà campo (non ci sono le cacce come nella palla elastica, ndr). Abbiamo ‘scoperto’ la pallapugno leggera, l’abbiamo proposta come offerta sferistica in più per i nostri ragazzi, ci siamo allenati intensamente e adesso siamo pronti per le finali del Trofeo Coni».

Vedi anche

Pallapugno leggera, gli Studenteschi anche in Molise

Gli Studenteschi di pallapugno leggera siamo soliti vederli in Piemonte e Liguria, spesso in Toscana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.