La nuova serie cadetta

Grandi movimenti nella serie cadetta: sono sempre dieci le formazioni al via. Partenza delle due squadre retrocesse dalla serie A. L’Augusto Manzo cambia tutto: a Santo Stefano Belbo sono approdati, da Bene Vagienna i fratelli Dogliotti, Luca in battuta e Stefano spalla, con loro ci saranno Andrea Corino e Roberto Adriano come terzini.
Rivoluzione anche a Ceva. In battuta ci sarà Cristian Giribaldi, in arrivo dalla Nigella che avrà come spalla Marco Vero, l’anno scorso a Priero, con terzini Sandro Nada e Maurizio Bogliacino.
Simondi capitano del Ceva in serie A riparte dalla Benese con Fabio Rosso spalla, il confermato Gianluca Foggini ed il neoacquisto Danilo Olivero, in arrivo da Cuneo, nel ruolo di terzini.
Grande favorita ovviamente la Subalcuneo che ha confermato Riccardo Molinari in battuta; Marcello Bogliacino, Fabio Marchisio e Walter Cavagnero completano la rosa biancorossa.
Vuole una stagione diversa il Bubbio: retrocessa l’anno scorso è rimasta in B con i diritti della neopromossa Canalese: in battuta ancora Daniele Giordano con una spalla d’eccezione come Giorgio Vacchetto, mentre i terzini saranno Ottavio Trincheri e Bruno Iberti.
Unica matricola dunque la Speb: a San Rocco di Bernezzo si punta sulla squadra che negli ultimi due anni ha vinto il titolo in Under 25 e poi in C1. Simone Rivoira in battuta, e poi Cristian Martino, Andrea Blangetti con Gabriele Ghibaudo unico volto nuovo.
Cambiano volto anche Don Dagnino e Nigella. Ad Andora battitore sarà il giovane Luca Belmonti con Alberto Muratore spalla, Giorgio Rosso ed Alessio Cane terzini; a San Benedetto Belbo arriva Andrea Dutto con Diego Montanaro, Stefano Leone ed il neoarrivato dalla Monticellese, Alberto Bellanti.
Solo qualche innesto, infine per Bormidese e Merlese. A Bormida si rimane con Matteo Levratto in battuta, Matteo Martini spalla, Rossano Briano e Franco Rosso, in arrivo da Ceva, terzini. A Mondovì fiducia a Marco Fenoglio, nuovo innesto nel ruolo di spalla Cristian Brusco dalla San Leonardo, terzini Paolo Pizzorno e Filippo Tealdi.

Vedi anche

Serie B, buona la prima per la Speb

Buona la prima per la Speb che, nello sferisterio di casa, si aggiudica la gara …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.