Il futuro della serie B

Stasera le società di serie B si incontrano a Ceva per provare ad organizzare il campionato 2009. Numero delle squadre, formula: insomma i punti all’ordine del giorno non mancano.
Alla fine ci sarà anche l’Albese. Ieri sera la riunione decisiva per il futuro del Mermet. Sarà serie B con Giordano, no al ripescaggio in A. Sono stati mesi intensi in casa Albese dopo la retrocessione: la società ha presentato domanda di ripescaggio, la federazione ha detto no, i contatti con alcuni battitori (esempio Bessone) sono saltati, si lavora alla squadra di B, alla fine si punta su Giordano. Nell’ultimo consiglio la richiesta di avere quattro metri di vantaggio, bocciata. Nello stesso consiglio viene detto sì al ripescaggio in A, ma anche sì alla possibilità di rimanere in B.
Il salto in serie A è troppo, meglio una B. Si fanno vari nomi (Voglino e Martini come spalla, Andrea Corino e Maglio da terzini): alla fine l’Albese giocherà nella serie cadetta con Daniele Giordano, da Bubbio, Marcello Bogliacino, spalla di Molinari a Cuneo, terzini Marco Vero e Maurizio Bogliacino da Ceva.
A questo punto Andrea Corino sembra destinato a Ceva, Martini e Maglio verso la San Leonardo con Semeria.
Capitolo Castagnolese, ripescata in B: il punto fermo sarà Voglino. Manca un battitore: il direttivo ovviamente si sta muovendo in questa direzione.
Vedremo stasera, 13 squadre, quale formula?

Vedi anche

Serie B, Galvanotecnica Surrauto Monticellese a quota 6. Infortunio per Isaia

Sesto punto per la Galvanotecnica Surrauto Monticellese che si impone a San Pietro del Gallo. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.