giovedì , 14 Novembre 2019
Home / Pallapugno / Serie A / Serie A Banca d’Alba-Moscone, finale thrilling per gara-3 della finale scudetto

Serie A Banca d’Alba-Moscone, finale thrilling per gara-3 della finale scudetto

Finale thrilling per gara-3 della finale scudetto. L’Araldica Castagnole Lanze è avanti 40-15 nel ventunesimo gioco, caccia sui 60 metri con la Torfit Langhe e Roero Canalese in battuta, pallone fermato prima o dopo? L’arbitro Nasca decide di misurare per assegnare il 15. Indica con il bastone verso i castagnolesi che dunque festeggiano lo scudetto, con i tifosi in campo perchè sentono il triplice fischio, ma torna sui suoi passi, dopo le proteste canalesi e l’indicazione del giudice di linea Montanaro, fa uscire il pubblico e dà il 15 ai canalesi.

Il triplice fischio dell’arbitro Nasca

Così è 40-30: si arriva alla unica presa dalla Torfit Langhe e Roero Canalese. Finale dunque 11-10 per Campagno e compagni, e gara-4, messa in programma sabato 2 novembre alle ore 14 nello sferisterio di Canale.
La dirigenza dell’Araldica Castagnole Lanze ha già annunciato che farà ricorso, vedremo nei prossimi giorni le decisioni del giudice sportivo. Tornando alla partita un match dai due volti. L’Araldica Castagnole Lanze era partita meglio, vincendo i primi due giochi; non che la Torfit Langhe e Roero Canalese avesse giocato male, ma aveva perso malamente le due cacce (sui piedi) alla unica. Poteva essere un colpo, ma Campagno è riuscito a rientrare subito in partita, pareggiando i conti. Ma la quadretta castagnolese è più attenta, sale a 3 e nel gioco successivo arriva anche a 4, nonostante il time-out chiesto dalla panchina canalese. Ancora una volta la Torfit Langhe e Roero Canalese, ma soprattutto capitan Campagno non cedono e riprendono i castagnolesi, prima della parità alla pausa. Nella ripresa Campagno e compagni cambiano passo, ma è soprattutto il capitano canalese a cambiare passo. Un solo gioco ai vantaggi, uno a zero, ed è 10-5. Non è bastato cambiare posizione in campo a Rinaldi, di nuovo messo da centrale: Campagno è stato più continuo di Vacchetto, in battuta e negli scambi. Sembra fatta ma Vacchetto non abbassa facilmente la guardia, riprendere a spingere in battuta e al ricaccio, e un gioco dopo l’altro arriva sino all’aggancio. Poi quello che è successo nel ventunesimo gioco già lo sapete.

Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 10-11
ARALDICA CASTAGNOLE LANZE:
Massimo Vacchetto, Emmanuele Giordano, Enrico Rinaldi, Emanuele Prandi. Dt Gianni Rigo.
TORFIT LANGHE E ROERO CANALESE: Bruno Campagno, Davide Amoretti, Stefano Boffa, Yehia El Kara (Alberto Gili). Dt: Gianpiero Porro e Roberto Corino.
Arbitri: Salvatore Nasca e Ivan Montanaro.

Serie A Banca d’Alba-Moscone
Finale – Gara 1

Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 11-6
Finale – Gara 2
Torfit Langhe e Roero Canalese-Araldica Castagnole Lanze 7-11
Finale – Gara 3
Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese 10-11
Finale – Gara 4
Sabato 2 novembre ore 14 a Canale: Araldica Castagnole Lanze-Torfit Langhe e Roero Canalese

Vedi anche

Sabato si torna in campo per lo scudetto

Dunque si torna in campo. Dopo la decisione della Corte sportiva d’appello, prosegue la serie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.