giovedì , 14 Novembre 2019
Home / Pallapugno / Serie A / Serie A Banca d’Alba-Moscone, cuore e carattere per l’Olio Roi Imperiese

Serie A Banca d’Alba-Moscone, cuore e carattere per l’Olio Roi Imperiese

Due partite in una, stati d’animo ‘ribaltati’ nell’arco degli undici giochi della ripresa. D’altronde Olio Roi Imperiese e Tealdo Scotta Alta Langa si giocavano due punti che pesavano tantissimo nella loro stagione. Se nel primo tempo l’equilibrio l’ha fatta da padrone, nella ripresa è successo davvero di tutto. Squadre contratte in avvio, quando una delle due riesce a allungare, non trova poi il pallone giusto al momento giusto e rimette in gioco gli avversari. Così gli ospiti, dopo il gioco iniziale degli imperiesi, vanno sull’1-3, ma si fanno subito rimontare. Vanno ancora avanti di uno, ma perdono gli ultimi tre tutti alla caccia unica, per il 6-4 alla pausa. Gianni Costa si fa sentire negli spogliatoi, Dutto e compagni rientrano con un piglio diverso, pareggiano subito i conti e continuano ad allungare. Sembra fatta, 6-10. Anche perché Parussa accusa un dolore dopo uno scatto su un pallone corto al ricaccio (e viene ammonito dall’arbitro Unnia per aver provato una battuta durante il time-out) e inizia ad affiorare un po’ di nervosismo con Papone che rimedia il giallo per aver ‘risposto’ a qualcuno del pubblico. Settimo gioco, ottavo: la sensazione è comunque quella che la rimonta sia molto difficile, anche perchè l’Olio Roi Imperiese non si può dire che sia sempre impeccabile su tutti i palloni. Ma dall’altra parte la Tealdo Scotta Alta Langa ne sbaglia sempre di più, Dutto cala in battuta, tanti errori con palloni facili su cacce facili. Come se fosse uscita dalla partita, nella testa e nelle gambe. Il pubblico prima quasi rassegnato adesso si esalta. Soprattutto Parussa e compagni si esaltano, e ci credono: salgono a 9, vincono ai vantaggi anche il decimo. Si arriva al ventunesimo, l’Olio Roi Imperiese arriva a 40, fallisce il match-ball, ma Dutto chiude nel peggior modo possibile, con un fallo in battuta. Una sconfitta che taglia fuori la Tealdo Scotta Alta Langa dagli spareggi-semifinale dove approdano Robino Trattori Santo Stefano Belbo e appunto Olio Roi Imperiese, entrambe con tre punti di vantaggio ad una giornata dalla fine. E adesso la quadretta imperiese è addirittura davanti a tutti: se vince nell’ultimo turno o se comunque chiude con gli stessi punti del Robino Trattori Santo Stefano Belbo è prima, avendo vinto entrambe le gare della seconda fase con Torino e compagni.

Olio Roi Imperiese-Tealdo Scotta Alta Langa 11-10
OLIO ROI IMPERIESE:
Enrico Parussa, Nenad Milosiev, Mariano Papone, Mattia Semeria (Simone Giordano). Dt Claudio Balestra.
TEALDO SCOTTA ALTA LANGA: Davide Dutto, Alessandro Re, Davide Iberto, Mattia Dalocchio. Dt Gianni Costa.
Arbitri: Mauro Unnia e Giulia Viada.

Serie A Banca d’Alba-Moscone
Play-out
Prima ritorno

Alusic Acqua S.Bernardo Merlese-Robino Trattori Santo Stefano Belbo 6-11
Olio Roi Imperiese-Tealdo Scotta Alta Langa 11-10
Classifica: Olio Roi Imperiese, Robino Trattori Santo Stefano Belbo 13, Tealdo Scotta Alta Langa 10, Alusic Acqua S.Bernardo Merlese 4.
Terza ritorno
Mercoledì 4 settembre ore 21 a San Benedetto Belbo: Tealdo Scotta Alta Langa-Robino Trattori Santo Stefano Belbo
Mercoledì 4 settembre ore 21 a Mondovì: Alusic Acqua S.Bernardo Merlese-Olio Roi Imperiese

Calendario e classifica

Vedi anche

Sabato si torna in campo per lo scudetto

Dunque si torna in campo. Dopo la decisione della Corte sportiva d’appello, prosegue la serie …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.