giovedì , 17 Ottobre 2019
Home / Pallapugno / Le novità per la prossima stagione pallonistica

Le novità per la prossima stagione pallonistica

Importanti novità in vista della prossima stagione per i campionati di Serie A e B. Restano dieci squadre nella massima serie e dodici tra i cadetti, ma cambia la formula che verrà illustrata alla società in queste settimane e ufficializzata nel prossimo Consiglio federale. Sarà comunque una Bresciano ‘adattata’ con sole quattro squadre ai play-off e play-out e soprattutto con la partenza nella seconda fase da zero punti, e non più con quelli conquistati nella regular season.
Confermati i montepunti in vigore: per serie A nel 2019 rimane a quota 1.150, per la B a 671, per la C1 a 307, per la C2 a 130 punti.
Anche nella prossima stagione le squadre che inseriranno in distinta gara un giocatore con punteggio pari o superiore a 825 punti non potranno schierare né inserire in distinta gara: giocatori che – avendo acquisito nel 2018 punteggio nel ruolo di spalla – abbiano un punteggio pari o superiore a 200 punti; giocatori che – avendo acquisito nel 2018 punteggio nel ruolo di terzino – abbiano un punteggio pari o superiore a 100 punti.
Confermati i metri di vantaggio in battuta in A. Una squadra che in distinta-gara ha un giocatore con punteggio pari o superiore a 825 punti concede un metro di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio compreso tra 726 e 824 punti, due metri di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio compreso tra 501 e 725 punti; tre metri di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio pari o inferiore a 500 punti.
Una squadra che in distinta-gara ha un giocatore con punteggio compreso tra 726 e 824 punti concede un metro di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio compreso tra 501 e 725 punti; due metri di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio pari o inferiore a 500 punti.
Infine una squadra che in distinta-gara ha un giocatore con punteggio compreso tra 501 e 725 punti concede un metro di vantaggio in battuta alle squadre con in distinta gara un giocatore con punteggio pari o inferiore a 500 punti.
Sempre in A e B non sarà possibile schierare giocatori over 50 (nati prima del 1° gennaio 1969).
Inoltre confermata la norma che, a prescindere dagli eventuali diritti acquisiti, una medesima società non potrà iscrivere due squadre di cui una in serie A e una in serie B, oppure una in serie B e una in serie C1; consentita invece l’iscrizione da parte di una medesima società di due squadre delle quali una in serie C1 e una (o più) in serie C2.
Anche nel 2019, nel caso una società abbia iscritto una squadra di serie A o B e contemporaneamente una di serie C1 o serie C2 e disponga la disputa delle gare casalinghe della seconda squadra (C1 o C2) su un campo che non abbia più ospitato gare ufficiali negli ultimi due anni, è previsto l’abbattimento del 50% della quota federale di iscrizione al campionato della seconda squadra.
Confermato anche l’obbligo del settore giovanile: dovranno essere tre le formazioni giovanili per chi ha una squadra di serie A e due per chi iscrive una squadra in B.

Vedi anche

Sabato la consegna del Balun d’or 2019

Si rinnova l’appuntamento con il Balun d’or 2019: appuntamento sabato 14 settembre alle ore 10 …

Un commento

  1. salve a tutti io ho visto una bella partita serale questa estate.ma dato che ho 55 anni e ho visto che non ero il più vecchio a volte non vedevo la palla perché non giocare con palle colorate come il tennis o il calcio? poi la palla grigia con il campo grigio di notte anno problemi la spalla e i terzini la partita che ho visto era con Vacchetto contro Canpano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.