L’attesa è finita per la finale del centesimo scudetto

Gli striscioni per le vie di Cortemilia, un pullman pronto a partire da Dolcedo: l’attesa per la finale del centesimo scudetto è finita, sabato ci sarà il primo atto della sfida tricolore.

Massimo Vacchetto dovrebbe essere un habitué di queste vigilie, invece: «Le emozioni non mancano mai, sono davvero felice di aver di nuovo portato in finale Cortemilia, per la società e i suoi tanti e fantastici tifosi».
In casa imperiese c’è la soddisfazione del ritorno di squadra ligure a giocarsi lo scudetto. Dice Federico Raviola: «Un grande obiettivo raggiunto; nessuna pressione, ma arrivati a questo punto ovviamente proveremo a regalare un traguardo ancora più prestigioso».

Complessivamente hanno concesso solo dodici giochi agli avversari, entrambe le quadrette si sono imposte nel match di ritorno con un doppio 2-11. Due squadre in grande forma, con un pallone che va via ai due capitani.
Il Marchisio Nocciole Cortemilia ha dimostrato sempre più compattezza di squadra. «Siamo pronti – aggiunge ancora Vacchetto – per noi è stata è una settimana normale, con allenamento sul pallone martedì e giovedì, e soliti richiami atletici».
Un crescendo di prestazioni e risultati per l’Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese. «Man mano durante la stagione – spiega Raviola – abbiamo avuto sempre maggiore fiducia nelle nostre possibilità, grazie anche al lavoro di Lorenzo Terreno e Ricky Aicardi. Abbiamo avuto una settimana in più in vista della finale, abbiamo solo cercato di mantenere la forma in vista di questo appuntamento».

Visti i risultati del campionato, il fattore campo potrebbe essere determinante. «Sulla carta è così – conclude Vacchetto – ma sarà il campo a dirlo; certamente sabato cercheremo anche di sfruttare l’incitamento del nostro pubblico». Stesso copione per Raviola: «Si dice sempre così, ma è la verità, le finali sono gare a sé, dove sarà fondamentale anche saper gestire l’aspetto psicologico».

Squadre al completo: formazioni tipo quella cortemiliese, in quella imperiese si deciderà all’ultimo minuto chi schierare tra Novaro o Giordano come terzino laterale.

Serie A Banca d’Alba-Egea
Finale – Andata

Marchisio Nocciole Cortemilia-Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese 15 ottobre ore 14.30 a Cortemilia

Semifinali – Andata
Marchisio Nocciole Cortemilia-Araldica Castagnole Lanze 11-3 (a Cortemilia)
Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese-Acqua San Bernardo Subalcuneo 11-5 (a Dolcedo)
Semifinali – Ritorno
Araldica Castagnole Lanze-Marchisio Nocciole Cortemilia 2-11 (a Castagnole delle Lanze)
Acqua San Bernardo Subalcuneo-Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese 2-11 (a Cuneo)

Vedi anche

Serie A 2023, gli obiettivi di Massimo Vacchetto

Le squadre sono al lavoro da tempo in vista del prossimo campionato. Si partirà tra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.