L'Augusto Manzo

Juniores, Augusto Manzo in finale

Sarà l’Augusto Manzo a sfidare l’Imperiese per il titolo Juniores: la quadretta santosfefanese supera in semifinale l’Araldica Castagnole. Ma in casa castagnolese rammarico e tanta rabbia. «Purtroppo Giovanni – racconta Paolo Voglino, nel doppio ruolo di dt e papà – si è infortunato giovedì in occasione del Centro tecnico: un trauma distorsivo di caviglia e ginocchio. Ha fatto terapie sino all’ultimo, ha giocato con antidolorifici, ma ovviamente non era in condizione: all’inizio in pratica zoppicava perché non si sentiva sicuro. Abbiamo chiesto alla Federazione di posticipare la gara di qualche giorno proprio perché si è fatto male ad un raduno federale dove ha voluto essere presente, mentre altri giocatori hanno rinunciato. Fosse accaduto durante un nostro allenamento non avremmo chiesto nulla, abbiamo chiesto un posticipo proprio perché era un appuntamento organizzato dalla federazione. Non ce l’hanno permesso e credo che sia stata una scelta vergognosa. Peccato perché abbiamo vinto tutte le partite in questa stagione e volevamo giocarci anche questa alla pari».
«Premesso che spiace per l’infortunio subito dal giovane battitore – spiegano dall’Ufficio campionati -, abbiamo analizzato il caso, anche in assenza della trasmissione di un certificato medico, per verificare la possibilità di un rinvio, ma le norme non lo hanno consentito. Il regolamento dei campionati non prevede infatti un rinvio in caso di infortunio, neppure nell’eventualità che lo stesso sia avvenuto in occasione di un Centro tecnico. Si pensi che in passato erano avvenuti infortuni di giocatori con la maglia della Nazionale, ma neppure in quella occasione le gare erano state rinviate. Va detto che anche negli altri sport non risulta che siano previsti rinvii in caso di infortuni, neppure se essi avvengano con la maglia della Nazionale (anche se non era questo il caso). Si evidenzia, in ultimo, come i regolamenti dei campionati di qualsiasi federazione debbano giocoforza prevedere situazioni generali che poi vanno applicate, per coerenza e imparzialità, anche in quei casi particolari che si verificano nel corso di una stagione».
Tornando alla partita, quasi oltre due di gioco: l’Augusto Manzo parte meglio, 1-4, l’Araldica Castagnole torna sotto nel finale di tempo, 3-5 alla pausa. Equilibrio in avvio di ripresa, poi la quadretta santostefanese trova l’allungo vincente per il 6-9 finale.

L’Araldica Castagnole

Vedi anche

Serie A Banca d’Alba-Egea, fa festa l’Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese: è finale

L’Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese vola in finale. Raviola e compagni vincono anche il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.