venerdì , 13 Dicembre 2019
Home / Pallapugno / C’è ancora tempo per essere soci fondatori della Fondazione Sferisterio Mermet di Alba

C’è ancora tempo per essere soci fondatori della Fondazione Sferisterio Mermet di Alba

Lo sferisterio Mermet sta per riaprire i battenti sotto l’egida della Fondazione Sferisterio Mermet di Alba che ne è la nuova proprietaria. Come è noto nella stagione agonistica 2019 lo sferisterio albese ospiterà, per la serie A, la Torfit Langhe e Roero Canalese capitanata da Bruno Campagno, per la serie C1 la Barbero Albese capitanata da Federico Alessandria e la squadra giovanile Esordienti, per la categoria femminile la società Gymnasium di Alba con due squadre capitanate una da Martina Garbarino e l’altra da Loretta Saglietti.
Grazie ai primi lavori di massima urgenza eseguiti a cure e spese della compagine militante in serie A e del suo factotum e socio fondatore notaio Vincenzo Toppino, lo sferisterio si presenta migliorato nel suo volto rispetto agli anni passati, in attesa, ovviamente, che la Fondazione possa dare inizio all’azione di riqualificazione generale dello storico impianto albese secondo le finalità statutarie che si è data e che sta portando avanti.
In particolare c’è ancora la possibilità di essere iscritti tra i soci fondatori della Fondazione: il termine scade, ai sensi dell’articolo 5 dello statuto, dopo dodici mesi dalla data di costituzione, e cioè il prossimo 24 aprile 2019. Prerogative dei soci fondatori, riuniti in collegio convocato ogni anno, saranno l’approvazione dei bilanci della Fondazione, la nomina di quattro dei cinque componenti il consiglio d’amministrazione, nonché l’aggiornamento dell’elenco stesso dei soci. Si precisa che per ottenere tale qualifica non è obbligatorio alcun contributo finanziario, che viene lasciato libero alla discrezionalità e volontarietà dei richiedenti.
Le persone fisiche, giuridiche, le varie associazioni con finalità culturali, turistiche, commerciali operanti in città e nel territorio, che già in precedenza, nella fase costitutiva della Fondazione, avevano manifestato il loro pieno sostegno, a non lasciare scadere tale data affinché questa possa crescere di numero, in capacità di azione sociale culturale e civile, garanzia di un futuro sportivo più prospero per la pallapugno albese e nazionale. Chi vuole accogliere l’invito della Fondazione può chiedere maggiori informazioni, interpellando i responsabili amministrativi al numero telefonico 0173/441387 o tramite mail a fondazionemermet@gmail.com.
La Fondazione ricorda anche che è in vendita nelle librerie di Alba o presso la Fondazione la pubblicazione ‘Mermet dal 1857 patrimonio dell’Albesità’, edita in occasione dell’acquisizione dello sferisterio.

Vedi anche

Lo sport è di tutti, parte un progetto di Sport e salute

Lo sport non è di pochi, lo sport è di tutti. Con questo slogan, Sport …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.