Santo Stefano Belbo ricorda Gino Assolino

È scomparso all’età di 76 anni Gino Assolino, barbiere di Santo Stefano Belbo, già presidente della società pallonistica Augusto Manzo, presidente della Lega delle società e consigliere della Federazione italiana pallapugno sotto la presidenza di Franco Piccinelli. Assolino lascia il figlio Giancarlo (anche lui barbiere santostefanese) con la moglie Paola e i nipoti Lorenzo (centrale della formazione juniores dell’Augusto Manzo) e la piccola Beatrice.
Impossibile entrare nel negozio degli Assolino e non sentire discutere di pallapugno: Gino era solito parlare dei tempi in cui le piazze e gli sferisteri gremite facevano da sfondo a quegl’incontri di uomini che duravano un’eternità. Straordinaria poi, grazie anche alla pallapugno, l’amicizia tra ‘Gino il barbiere’ (così lo chiamavano tutti a Santo Stefano Belbo) e Franco Piccinelli. Lo scrittore e giornalista di Neive ha voluto ricordare così il suo amico durante la cerimonia funebre, celebrata dal parroco Don Francesco Blengio, venerdì 20 luglio. Scrive Piccinelli: ‘Caro Gino, con te perdo un amico carissimo. Abbiamo trascorso assieme tante ore gioiose, ci siamo anche divertiti con Pino (Morino), che ti ha preceduto, e abbiamo, con Ezio (Cervetti), meditato su tanti eventi. Voglio proprio dirtelo mentre parti non so per quale esatta destinazione: ti auguro e ti meriti il paradiso

Vedi anche

I ringraziamenti degli organizzatori dell’All Star Game – Un pugno alla sete

Il presidente del Lions Club Canale-Roero, Gianni Anfossi, con gli organizzatori del torneo ‘All Star …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.