Il futuro degli sport sferistici

Lettera ‘aperta’ del consigliere Mauro Bellero al presidente dell’Aigipe, Giorgio Vacchetto.

Caro Giorgio noto l’entusiasmo dei ragazzi che accedono a scrivere sul sito dell’Aigipe, compreso Corrado e mi farebbe veramente piacere che questo entusiasmo fosse canalizzato ad ottenere i migliori risultati.
Ed è per ciò che ho deciso di scriverti la presente.Innanzi tutto vorrei precisare alcune cose onde evitare malintesi sull’uso delle parole.
La definizione di sport sferistici per me in uso è quella di Remo Giannuzzi:
gli sport in cui la palla deve essere obbligatoriamente scambiata tra le 2 squadre.
Quindi non centra nulla il posto dove si giocano, anche se ovviamente si giocano anche negli sferisteri, con o senza muro; la presenza della palla quindi è solo una componente, ma non una caratteristica peculiare, la quale ultima è lo scambio obbligatorio tra i 2 avversari.
Tutto ciò trae ovviamente forza dalla storia dei nostri sport e quindi Remo Giannuzzi non ha fatto altro che definire un fatto storico.

La storia è piena di casi d’interscambio, riferendomi solo all’ultimo secolo abbiamo Domenico Gaj classificato in 1

Vedi anche

I ringraziamenti degli organizzatori dell’All Star Game – Un pugno alla sete

Il presidente del Lions Club Canale-Roero, Gianni Anfossi, con gli organizzatori del torneo ‘All Star …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.