martedì , 31 Marzo 2020

Le novità della serie A 2020, Lorenzo Bolla

Lorenzo Bolla è il colpo della Canalese per la prossima stagione. «Dopo due anni molto belli a Spigno Monferrato, dove mi sono trovato benissimo con società, giocatore e tecnico, è arrivata la chiamata, direi anche inattesa, dalla società di Canale. Ho accettato subito, gli obiettivi sono importanti, ma non credo che sarà così facile».

Vi chiamano già il dream team.
«Vero, quando parlo di balon in questo periodo, ci danno tutti per favoriti: certo, la squadra è stata costruita per vincere, ma ci sono anche avversari fortissimi e sarà il campo a dire cosa succederà».

L’esperienza comuque non manca.
«Vero anche questo. Non saremo la squadra più giovane, ma almeno potremo fa valere la nostra esperienza. Con Campagno ho giocato diverse stagioni, lo stesso con Corino anche se non da centrale, mentre con Vincenti è la prima volta. Non credo che avremo grossi problemi a trovare l’equilibrio in campo; è arrivato anche Domenico Raimondo come direttore tecnico: insomma un po’ sappiamo come muoverci».

Obiettivi?
«Beh, con la nuova formula dovremmo essere attenti a qualificarci nei quattro, poi con l’azzeramento dei punti la ‘battaglia’ vera sarà nella seconda fase. E lì tutto può succedere. In ogni caso cercheremo di arrivare più avanti possibile».

Da terzino a terzino, chi vedi tra i giovani i più forti al muro?
«Mi ha impressionato molto Federico Gatto. Giovanissimo, al debutto e in un ruolo non suo ha fatto davvero grandi cose. Mi piace molto. E dico anche Prandi che dopo anni di ‘gavetta’ al largo sarà sicuramente all’altezza quando giocherà al muro».

Vedi anche

Le novità della serie A 2020, Enrico Rinaldi

Enrico Rinaldi ha vinto lo scudetto a Castagnole delle Lanze, dalla prossima stagione passa a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.