Finale scudetto, ci siamo

Albese e Canalese, ci siamo. Sabato c’è la finale: primo atto al Mermet con fischio d’inizio alle 14.30. Entrambe le squadre si sono ancora allenate in settimana sul pallone: martedì un po’ più duro, giovedì di rifinitura. L’Albese ha dalla sua il fattore campo. «Al Mermet siamo sempre riusciti a esprimerci al meglio – conferma il capitano albese, Massimo Vacchetto – anche quando abbiamo perso. Credo, però, che sarà soprattutto una partita molto ’emozionale’: noi paghiamo qualcosa in termini di esperienza rispetto alla Canalese, visto che abbiamo due giocatori debuttanti nella massima serie, ma entrambi hanno comunque dimostrato di essere cresciuti molto in questa stagione dove non possiamo che essere soddisfatti, visto che siamo stati sempre in testa. Adesso c’è la finale e cerchiamo di continuare così».

In casa Canalese c’è voglia di invertire in trend negativo di questo campionato. «La condizione mia e della squadra – conferma il battitore canalese, Bruno Campagno – è buona e siamo pronti per la finale. Al Mermet spesso non ho trovato in muro e ho battuto poco: dovrò cambiare rotta rispetto alle prestazioni di questa stagione per poter mettere in difficoltà i nostri avversari e cercare di strappare il risultato il trasferta».

E anche quest’anno ci sarà la diretta live scritta sul nostro sito e sulle nostra pagine Twitter e Facebook.

Serie A
Finale – Andata
Albese-Canalese 18 ottobre ore 14,30 a Alba

Vedi anche

Lo scudetto torna in Liguria: festa tricolore per l’Olio Roi Acqua San Bernardo Imperiese

L’ultimo scudetto dell’Imperiese era datato 1996, con la quadretta capitanata da Alberto Sciorella, adesso il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.