Un Pugno alla Sete, domenica si inizia a giocare

Arriva Un Pugno alla Sete, il torneo che apre la stagione pallonistica. Nel 2015 cambia la formula: non più una sfida tra squadre miste, ma una vera anteprima con le formazioni del campionato ormai alle porte. E saranno due le giornate di gare: si parte domenica 8 marzo a Santo Stefano Belbo con il memorial Poggio, con match tra la formazione di casa con Roberto Corino, Michele Giampaolo, Marco Cocino e Matteo Marenco e l’Albese di Massimo Vacchetto, Enrico Rinaldi, Lorenzo Bolla (assente in questo opening per infortunio), Yehia El Kara e Claudio Danusso. Chi vince affronta la settimana successiva la Canalese e Monticello. Si gioca ai nove giochi, visto che siamo davvero all’inizio.
Ma le sorprese non sono finite: la scelta è stata quella di dare il fischio d’inizio alle ore 12,30. E in entrambe le gare, a tutti gli spettatori verrà offerto pranzo. Nel dettaglio: insalata russa, agnolotti, porchetta, dolce e vino a Santo Stefano Belbo e salame, acciughe al verde, carne cruda, agnolotti e vino a Monticello.
Come sempre, il ricavato della manifestazione andrà in beneficenza. I destinatari della nona edizione di Un pugno alla sete saranno la Fondazione banca degli occhi Melvin Jones e l’Onlus Operation Smile. Ricordiamo che nelle otto precedenti edizioni sono stati distribuiti in beneficenza oltre 15.000 euro.

Vedi anche

Sfida per beneficenza lunedì sera a San Biagio di Mondovì

A San Biagio di Mondovì, in occasione del festeggiamenti di San Magno, spazio anche alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.