Il balon gioca contro la sete in Africa

Mancano due giorni alla disputa del triangolare ‘Un pugno alla sete’. Resta l’incognita del tempo ma le ultime previsioni parlano di ‘sereno’ per domenica pomeriggio. Speriamo. Qualche intoppo, c’è stato ma nulla di insormontabile. È circolata voce che il torneo non si sarebbe disputato a causa dello sferisterio impraticabile. È una voce priva di fondamento. Certamente quello di Priocca è in disuso da anni, ha pur sempre ospitato gare di serie B e le piccole magagne (rete strappata o terreno da spianare) sono state superate grazie alla collaborazione del Comune, Marco Perosino in testa. E poi si tratta di un torneo benefico dove i giocatori dovranno privilegiare lo spettacolo sì, ma senza correre il rischio di farsi male.
Come nelle precedenti edizioni ci sono alcuni giocatori infortunati, ma i sostituti non mancano. Giuliano Bellanti ha dato forfait per un problema alla spalla e al suo posto giocherà Michele Giampaolo. Notizia di ieri sera: Daniel Giordano è a letto con la febbre e domenica sarà sostituito da Christian Giribaldi mentre Massimo Vacchetto lo sostituirà domani nella finale del torneo di Andora; Luca Galliano ha qualche problema di affaticamento, ma, al 90 per cento, dovrebbe esserci. Mancherà anche Carlo Dossi, asciuga palloni con Fiorenzo Giribaldi nelle due precedenti edizioni. Al suo posto ci sarà Piero Rosso.
Grazie alla generosità di numerose azinede, non mancheranno le sorprese per chi sarà a Priocca. Pastasciutta, carne cruda, acciughe al verde, dolciumi e vino saranno distribuiti gratuitamente, grazie alla collaborazione della Pro Loco di Priocca, al termine del torneo. Inoltre saranno distribuiti a tutti numerosi gadget e, in più, saranno sorteggiati alcuni premi ‘super’.
Che lo scopo benefico del torneo organizzato dal Lions Club Canale Roero a favore del ‘Progetto Africa’ sia stato recepito non vi sono dubbi. I primi a credere nell’iniziativa, sono stati gli stessi giocatori che hanno sollecito a ripetere l’iniziativa ogni anno. Non solo. Al termine della passata edizione Alessandro Trincheri ha lanciato una proposta ai suoi colleghi: ‘Possiamo fare qualcosa anche noi giocatori. Ognuno di noi porti una propria maglia di club, le metteremo all’asta e il ricavato lo daremo, noi giocatori, al ‘Progetto Africa’

Vedi anche

Sfida per beneficenza lunedì sera a San Biagio di Mondovì

A San Biagio di Mondovì, in occasione del festeggiamenti di San Magno, spazio anche alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.