I campioni del balon per le vie di Monforte

Nell’ambito della cerimonia di presentazione dei campionati di pallapugno stagione, in programma sabato 28 marzo, l’Associazione Culturale MonforteArte e la Fondazione Bottari Lattes, con il patrocinio del Comune, organizzano una mostra fotografica sui muri del centro storico di Monforte d’Alba dal titolo ‘I Campioni del Balon’. Si tratta di un suggestivo percorso nella storia dello sport principe di Langa attraverso 48 gigantografie che ritraggono protagonisti, luoghi e miti della sua storia, dal 1918 ai giorni nostri.
L’inaugurazione avrà luogo sabato 28 marzo alle 12 con partenza da Piazza Umberto I. A tagliare il nastro sarà Felice Bertola, il ‘Campionissimo’ che ha vinto 14 titoli italiani (12 da battitore e 2 da spalla), record tuttora ineguagliato.
Le fotografie, le cui gigantografie compongono la mostra “I Campioni del Balon”, sono state concesse da appassionati collezionisti e sono accompagnate dai testi di Corrado Olocco, giornalista di Gazzetta d’Alba. Rimarranno esposte fino al 31 ottobre, liberamente accessibili 24 ore su 24.
Dallo sferisterio di via Napione a Torino durante la finale del ’57 tra Manzo e Balestra, un gesto atletico di Massimo Berruti, Feliciano e Ascheri, Roberto Corino al ricaccio, Bonsignore e Capello nel primo dopoguerra, Defilippi, Balocco, Sciorella, Giribaldi, Bellanti…E non solo: in esposizione anche un Mermet d’altri tempi e un inedito Beppe Fenoglio ritratto mentre passeggia vicino a una pantalera in frazione San Giuseppe di Monforte. Monforte è una delle ‘capitali’ della pantalera, sede per anni di importanti tornei.
Un accenno a parte per la sequenza di tre foto dedicata alla ‘Partita dei cinque giorni’ disputatasi sempre a Monforte nel 1927: si tratta di un doveroso omaggio a Stefano Rabino, nativo di Perno, protagonista della memorabile sfida con Rizieri di Millesimo, che fu sospesa per quattro volte al tramonto con le squadre inchiodate su un perenne pareggio, fino al quinto giorno, quando vinse Rizieri. Si dice che Rabino avesse volontariamente ceduto l’ultimo “gioco” per consentire alle migliaia di persone assiepate da quasi una settimana nello sferisterio di tornare a casa e riprendere a lavorare.

Vedi anche

Sfida per beneficenza lunedì sera a San Biagio di Mondovì

A San Biagio di Mondovì, in occasione del festeggiamenti di San Magno, spazio anche alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.