Home / In risalto / L’Araldica Castagnole Lanze vince la Coppa Italia Trofeo Ubi Banca

L’Araldica Castagnole Lanze vince la Coppa Italia Trofeo Ubi Banca

L’Araldica Castagnole Lanze vince la Coppa Italia 2017 Trofeo Ubi Banca. Una finale intensa quella con la Torronalba Canalese: a Ceva si è divertito il tanto pubblico presente che spesso e volentieri ha applaudito i giocatori per i numerosi scambi ‘pesanti’ tra i due capitani, nonostante la bassa temperatura. L’importanza della posta in palio si vede e si sente, dai richiami e dagli incitamenti dei capitani ai loro compagni, dalle ‘richieste’ dei giocatori all’arbitro sui palloni contestati. Un gioco per parte in avvio: quello d’apertura è della quadretta castagnolese, poi botta e riposta a zero, quindi ancora parità. Sul 2-2 il break dell’Araldica Castagnole Lanze che sale a quota 5. La panchina canalese (con il dt della C1 Giampiero Porro a sostituire Ernesto Sacco) chiede time out e la squadra si scuote, infila tre giochi di fila ed è 5-5 alla pausa. Un gioco a testa in avvio di ripresa, nuovo allungo dei castagnolesi, 6-8, ma Campagno e compagni restano in partita, 8-7. Nel sedicesimo gioco (con cambio temporaneo di Devalle per Giribaldi per soli cinque minuti) si arriva ai vantaggi con la seconda caccia presa da proprio da Giribaldi, sui piedi dei castagnolesi, 8-8. Nel successivo la Torronalba Canalese si trova avanti 15-0 con tre cacce sui piedi, ma perde le prime due con intra di Vacchetto al ricaccio e incomprensione tra i giocatori sulla linea di caccia sulla seconda. Situazione ribaltata sul 30-30: due cacce favorevoli all’Araldica Castagnole Lanze che non sbaglia e passa a condurre 9-8. La gara resta in equilibrio: nel diciottesimo game sul 30-30 intra di Campagno al ricaccio e fallo castagnolese ed è 9 pari. L’intra di Giribaldi porta per la prima volta (anche se di un solo 15) la Torronalba Canalese in vantaggio nel match, ma il gioco è dei castagnolesi, 10-9. Arriva così il time out canalese con Devalle di nuovo in campo, questa volta al posto di Gili. Finale per l’Araldica Castagnole Lanze che chiude 11-9. Al termine ’salta’ la premiazione: Vacchetto e Campagno prendono la parola davanti al pubblico, spiegando che avevano concordato di non voler giocare la partita, ma di essere scesi in campo lo stesso per rispetto degli appassionati, senza poi ritirare il premio per protesta contro le ultime decisioni del consiglio federale, ritenute per loro penalizzanti e anti-sportive.
Nell’intervallo consegnati i primi tre premi della lotteria Coppa Italia: la Fiat Panda va a Testico, vinta da Danilo Sibelli, la crociera a Paolo Pressenda di Serralunga d’Alba, il televisore Samsung 55 pollici a Carlo Monte di Santo Stefano Belbo, storico dirigente dell’Augusto Manzo.

Torronalba Canalese-Araldica Castagnole Lanze 9-11
TORRONALBA CANALESE: Bruno Campagno, Oscar Giribaldi (Davide Devalle), Edoardo Gili, Alessandro Gregorio. Dt: Ernesto Sacco
ARALDICA CASTAGNOLE LANZE: Massimo Vacchetto, Gianluca Busca, Lorenzo Bolla, Emanuele Prandi. Dt: Gianni Rigo
Arbitri: Piera Basso e Ivan Montanaro

Coppa Italia
Finale
Torronalba Canalese-Araldica Castagnole Lanze 9-11 a Ceva
Semifinali
Torronalba Canalese-Bioecoshop Bubbio 11-10 a Canale
Araldica Castagnole Lanze-Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo 11-2 a Castagnole Lanze
Quarti finale
Torronalba Canalese-Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese 11-3 a Canale
Clinica Tealdo Scotta Alta Langa-Bioecoshop Bubbio 8-11 a San Benedetto Belbo
Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo-958 Santero Santo Stefano Belbo 11-6 a Cuneo
Araldica Castagnole Lanze-Egea Cortemilia 11-6 a Castagnole Lanze

Vedi anche

Juniores, Valle Arroscia tricolore

Valle Arroscia tricolore: la formazione Juniores si aggiudica anche la gara di ritorno con la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *