Home / In risalto / I numeri di Mario/9

I numeri di Mario/9

10
Quali sono i cognomi più presenti in serie A? 10 i Rosso che hanno partecipato dal 1912 ad oggi: nel 2002 ben 5, Arrigo, Rodolfo, Daniele, Franco e Fabio, che giocarono insieme a Ceva. Al secondo posto sono 9 i Giordano, quindi 8 i Corino, 7 i Grasso, 6 i Dutto, Galliano e Garbarino. A quota 5 troviamo 8 gruppi di giocatori con lo stesso cognome, a 4 eccone 20, a 3 da ben 29, mentre con 2 cognomi identici ben 104 coppie di atleti.

18
I giocatori al via di questo campionato che hanno vinto almeno un campionato in serie A: insieme hanno collezionato 48 scudetti. Il gruppo è guidato dall’attuale direttore tecnico della formazione di Castagnole Lanze, Gianni Rigo che con alcune presenze in questo campionato ha raggiunto il 35° anno in serie A (secondo posto assoluto) con 10 scudetti, seguito da Michele Giampaolo con 7 tricolori e da Lorenzo Bolla con 5 vittorie. Roberto Corino ha collezionato 4 titoli di campione d’Italia, Bruno Campagno, Marco Parussa e Massimo Vacchetto sono stati vincitori dello scudetto per ben 3 volte. Con 2 successi troviamo Gianluca Busca e Stefano Nimot. 9 sono i giocatori con uno scudetto: Davide Arnaudo, Stefano Boffa, Carlo Cecchini, Andrea Corino, Davide Dutto, Alessandro Gregorio, Daniele Panuello, Enrico Rinaldi e Matteo Voglino.

52
Le partite senza sconfitte per Massimo Berruti nei campionati 1973, 1977 e 1978. Nel 1973 vince il campionato con la formazione di Monastero Bormida con 16 vittorie in 16 partite insieme a Berardo, Blengio, Tino Berruti e Barbero. Nel 1977 a causa del grave infortunio al braccio arriva secondo dietro a Felice Bertola, in quanto non può giocare le ultime partite della fase finale, ma fino al momento dell’incidente a Cervere aveva vinto tutte le 17 partite di campionato per la formazione di Diano Castello insieme a Solferino, Blengio, Sirotto e Gola. Nel 1978 19 successi con Gili, Gola, Sirotto e Corso. In realtà la squadra di Monastero perde una gara contro Carlo Balocco, ma Massimo è assente per una operazione alla mano.

Vedi anche

Ecco le squadre ai nastri di partenza di A e B

Mercoledì alle 12 scadeva il termine per le società per dire sì o no ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *