Home / In risalto / I numeri di Mario/13

I numeri di Mario/13

Qualche curiosità nei 100 anni di pallapugno.

1917 – Il campionato è vinto dalla formazione di Torino con una squadra interamente composta da fratelli: Domenico, Luigi, Paolo e Silvio Gay.

1927 – Scudetto a Cuneo: i fratelli Marengo (Cesare e Severino) hanno la meglio sulla formazione del fratelli Bistolfi (Maggiorino e Alessandro).

1937 – Poche notizie su un campionato in tono minore disputato ad Asti in un week end di fine agosto. Penultimo campionato, prima della sospensione per la seconda guerra mondiale.

1947 – Primo campionato del dopoguerra con 4 squadre al via. Scudetto ad Alba con Augusto Manzo e primo anno in serie A per un certo Franco Balestra.

1957 – Chi si rivede…A distanza di 10 anni dall’esordio Franco Balestra è campione d’Italia.
A Cuneo si inaugura il nuovo sferisterio in piazza Martiri della Libertà, presenti vescovo, autorità e tantissimi campioni del passato. La partita ha inizio con mezz’ora di ritardo per permettere al folto pubblico l’ingresso nel nuovissimo impianto. Vittoria di Allemanni 11-4 su Gioetti.

1967 – Stranamente Ascheri secondo classificato in campionato, nei referti arbitrali compare e firma con il nome di Angelo anziché Giovanni.

1977 – Nell’anno dell’infortunio al braccio Massimo Berruti imbattuto in campionato aveva già giocato 71 incontri considerando i vari tornei, vincendone 70. Una sola sconfitta contro Bertola a Cuneo per 11 a 10.

1987 – Si sblocca Riccardo Aicardi e vince a Cuneo il primo di 4 scudetti consecutivi, battendo in rimonta Massimo Berruti.

1997 – Stefano Dogliotti per Spigno Monferrato, si aggiudica lo scudetto pur perdendo tutte 6 le partite dei play off. Si qualifica alle semifinali grazie alla vittoria nella bella dello spareggio giocato contro Giorgio Vacchetto.

2007 – Roberto Corino stradomina il campionato superando Oscar Giribaldi nella finale. A sorpresa perde 11 a 4 la coppa del Campione a Pieve di Teco contro un Daniel Giordano in stato di grazia che aveva vinto il titolo in B con il San Biagio di Bruno Campagno. Questa manifestazione disputata per soli due anni tra le formazioni che avevano vinto il campionato della massima serie e della B era stato vinto l’anno precedente da Paolo Danna contro Matteo Levratto ad Andora.

2017 – Bisogna attendere gli scontri diretti alla settima, ottava e nona giornata tra Bruno Campagno, Massimo Vacchetto e Federico Raviola per mettere in fila i 3 giocatori al vertice della classifica dopo le prime sei giornate di campionato che hanno visto i tre capitani vincere tutti gli incontri disputati.

Vedi anche

Serie A Trofeo Araldica, al via il girone di ritorno dei play off

Turno infrasettimanale nei play off della serie A Trofeo Araldica con la prima giornata del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *